GRAMMATICA ITALIANA

La forma dei nomi

la forma dei nomi
 
 
La forma dei nomi si riferisce alla variazione che subisce il nome per modificare il suo genere (femminile o maschile) e il suo numero (singolare o plurale).
 
Quasi tutti i nomi sono variabili, significa che hanno diverse forme, per esempio il nome ragazzo ha quattro forme:
 
il ragazzo 
la ragazza 
i ragazzi 
le ragazze
 
Il nome è formato da due parti, la prima parte invariabile denominata radice (o morfema lessicale) indica il significato del nome; la seconda parte variabile denominata desinenza (o morfema grammaticale) fornisce informazioni di carattere grammaticale indicando il genere (femminile o maschile)  e il numero (singolare o plurale) del nome:
 
TAVOLO
TAVOL (radice) + O (desinenza)
 
In questo caso la radice (TAVOL) indica che si tratta di un oggetto che appartiene alla categoria mobili e la desinenza (O) indica due cose, che il genere del nome è maschile e il numero è singolare.
 
L´insieme di tutte le desinenze relative a un nome viene denominata (declinazione o flessione);
 
ci sono nomi che hanno 4 desinenze:
 
il ragazzo 
la ragazza 
i ragazzi 
le ragazze
 
ci sono nomi che sono invariabili nel genere e quindi hanno solo due desinenze:
 
il nipote
i nipoti
 
ci sono nomi che sono indeclinabili, cioè non variano in genere e in numero ed hanno una desinenza:
 
il cinema 
il gorilla
 



Share This